Correggendo il passato

Correggendo il passato. Questa storiella corrisponde a ciò che faccio in molte delle mie meditazioni. Ci sarebbe da parlarne tantissimo, ma questo è già un bello spunto. Buona lettura.
Emanuele


Le persone autentiche fanno le cose in modo diverso“Stamattina lo Sciamano era seduto sulla panchina, a volte con gli occhi chiusi, ma non dormiva. Stava facendo una pratica?

– Cosa facevi?

– Non tutto era andato bene nella mia vita in città.

– Stavi ricordando?

– Stavo correggendo.

– Stavi correggendo il passato?

– Soltanto il passato mio. Chi sono per entrare nelle vite degli altri?

– Come fai a correggere ciò che era già accaduto?

– Poco a poco. Creo un’altra immagine della situazione.

– Ma se puoi soltanto ricordarlo…

– Posso ricordarla, perché la situazione influenza i pensieri. Ma anche i pensieri influenzano la situazione.

– Ma se è rimasta nel passato?

– E’ passata ma ESISTE SEMPRE.

– Si…Ma tu stai pensando ora, ma la situazione è nel passato.

– Prima di tutto, se la penso, la situazione SI E’ PROTRATTA NELL'”ORA”, SE CI STO PENSANDO. Secondo, ti sei dimenticato che il mondo delle idee è FUORI DEL TEMPO. Tu stesso lo insegni agli studenti.

– Insegno secondo Platone.

– Ed io pratico secondo Platone.

– Ma così tutti si metteranno a cambiare il passato.

– E lo stanno facendo. Ma con pochi risultati.

– Ma questo è… caos.

– Non ti preoccupare. Il mondo è un sistema che si auto conserva. Altrimenti non potrebbe esistere per così tanto tempo.

– Allora c’è un altro pericolo. Cercando di cambiare il passato, un uomo potrebbe distruggere se stesso, mettendosi di traverso nei flussi del mondo.

– Si, questo scrivilo. E’ meglio non praticare invece di praticare male.

– Che fare, allora?

– Ognuno decide da solo. Chi prega, chi sogna, chi non fa nulla…”

Pare tratto dal libro ”Il riso dello Sciamano” di Vladimir Serkin, docente di psicologia, che nel 1997 conosce un uomo che vive nell’estremo nord siberiano, a sole due ore di cammino dal suo capanno di caccia.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Social
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. bellissimo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × cinque =