Il Crocifisso è il simbolo dell’Ego

Per i cristiani, cattolici in particolare, il Crocifisso è un simbolo importante, il più importante. Ma se ben riflettiamo il Crocifisso è il simbolo dell’Ego !

Prima di darne una spiegazione ricordiamo che i primi cristiani usavano altri simboli, le lettere XP e il pesce sono i più importanti.

CRISTOGRAMMA xpXP è un monogramma costituito essenzialmente dalla sovrapposizione delle prime due lettere del nome greco di Cristo, X (equivalente a “ch” nell’alfabeto latino) e P (che indica il suono “r”) (Wikipedia).

Ichthys_symbol.svgIl Pesce rievocava il brano evangelico “d’ora in poi sarai pescatore di uomini”. In particolare, l’ichthýs è uno dei più antichi simboli cristiani giunti fino a noi. Veniva presumibilmente adoperato come segno di riconoscimento: quando un cristiano incontrava uno sconosciuto di cui aveva bisogno di conoscere la lealtà, tracciava nella sabbia uno degli archi che compongono l’ichthýs. Se l’altro completava il segno, i due individui si riconoscevano come seguaci di Cristo e sapevano di potersi fidare l’uno dell’altro.SIMBOLI CRISTIANI

Molti altri simboli erano utilizzati.

Ma allora perché ad un certo punto si è cominciato ad utilizzare la croce facendo di fatto sparire quasi tutti gli altri?

A parte delle spiegazioni ufficiali e/o storiche, a mio avviso il cambiamento è avvenuto quando i padri della chiesa si sono allontanati dalla strada luminosa. Quando hanno deciso che, più che la sorgente spirituale, i loro “seguaci” dovessero avere ben chiara la limitazione terrena, l’ancoraggio dell’anima nel piano fisico e la sofferenza associata, di fatto creando ed attirando un futuro di materialità per i cristiani stessi. Questo è mettere l’Ego prima dello spirito!

crocefissoL’immagine di sofferenza associata al cristo sulla croce crea difatti un blocco alla percezione del terzo occhio impedendo la visione della luce. Questo filtraggio rende molti seguaci della setta cattolica “ciechi spirituali” e costretti dunque a rifarsi alle parole dei preti per capire se stanno camminando bene nel loro percorso. E, come sappiamo tutti, è questo il vero scopo della chiesa cattolica: guidare il gregge… dove loro meglio credono e non quello di aiutarli ad aprirsi direttamente allo spirito!

Chi invece ha ben aperto l’occhio spirituale può percepire distintamente ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, aldilà di ogni concezione morale terrena …che potrebbe anche essere sbagliata.

E’ questo in realtà che insegnava Gesù e come lui tutti i santi di ogni tradizione: a parlare direttamente con la dimensione divina, comunque la si voglia chiamare. Ma questo non fa comodo a chi deve gestire il potere per i propri fini.

E tanto per chiarire alcuni altri aspetti… XD

Print Friendly, PDF & Email
Social
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. chi e’ per il male avra’ quello che gli spetta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.